Come mettere il correttore?

Make Up

In questo articolo vediamo come mettere il correttore e scegliere il colore perfetto con la giusta texture

Chiariamo subito il dubbio: prima il correttore o il fondotinta?

Io consiglio, se non hai occhiaie esageratamente viola, di mettere prima il fondotinta, e una volta asciugato applicare il correttore! in modo tale che puoi sfumarlo più facilmente, e dopo ti spiegherò come.

L’errore numero 1 è quello di pensare di utilizzare solo il correttore senza fondotinta!

Soprattutto in inverno o con le diverse temperature, la pelle diventa facilmente rossa, ti troverai in un attimo ad avere le guance sproporzionatamente rosse rispetto alla zona dove avrai messo il correttore.

È sufficiente un piccolissimo strato di fondotinta come il Face and Body di MAC e puoi usarlo al posto della crema base in estate.

Come ti ho spiegato per il fondotinta nell’articolo dedicato, è importante scegliere una buona crema base in base alla tipologia di pelle, la si lascia asciugare bene, in seguito si mette il fondo, si lascia asciugare e solo ora si passa all’applicazione del correttore.

Cosi come per il fondotinta è indispensabile cercare e cercare tra le varie marche il correttore giusto per la propria pelle: ad esempio, cosa devi coprire? occhiaie? macchie? couperose? brufoli?

Ricordati che ogni tipologia di texture sarà efficace sul singolo problema, non pensare di fare tutto con lo stesso prodotto, occhiaie, macchie, brufoli, e magari anche la tinta!

Oltre la texture, l’altro fattore determinante è il colore. Prendere un colore sbagliato rischiate solo di mettere 2 kg di prodotto, senza raggiungere lo scopo.

L’errore più comune è quello di creare strati e strati di correttore, pensando in questo modo di coprire le occhiaie. Invece si ottiene il risultato opposto, chili di correttore senza coprire l’occhiaia! Questo è dovuto al fatto che non si è scelto il giusto colore in base al pigmento della propria occhiaia, o la giusta texture.

Trovare il giusto colore, e la giusta texture permette di utilizzare pochissimo prodotto con la massima resa. 

Diverse fasce di età, ad ognuna il suo correttore

Un’importante variabile da considerare nella scelta del correttore è senza dubbio l’età. Sembra un fattore di poco conto, ma se ci pensate bene, una ragazzina al primo approccio con un il trucco e il mondo dei cosmetici, non potrà di certo adoperare gli stessi prodotti di una donna matura. A vent’anni la pelle è fresca e giovane, la maggior parte delle volte l’incarnato è privo di evidenti difetti, di conseguenza non è necessario un effetto super coprente, che non farebbe altro che appesantire una ragazza giovane. Sicuramente la pelle del viso sarà già ben idratata, perciò non resta che renderla solamente più luminosa: preferite un correttore dalla coprenza media, fluido con un finish illuminante. Una donna sui quarant’anni dovrà invece puntare sulla coprenza, ma senza esagerare,perché l’effetto cerone non è mai gradevole. A sessant’anni invece soft è la parola d’ordine: restate leggere, generalmente consiglio un correttore fluido da picchiettare per mimetizzarlo il più possibile. Su una pelle matura, qualsiasi eccesso di trucco non farà altro che accentuare i segni del tempo.

Come scegliere il correttore?

Ci sono vari tipi di correttore: liquidi, cremosi, in gel, nei vasetti tipo quelli di mac, idratanti, a lunga tenuta, waterproof, in stick, in penna.

Quest’ultimi in genere sono anche illuminanti. Insomma ce ne sono veramente di tantissimi.

Altro punto interrogativo da risolvere è relativo alla scelta del colore. C’è chi storce il naso quando viene a sapere che esiste un correttore verde, e che addirittura venga utilizzato per coprire i rossori, ma ti confermo che è la pura realtà. Si ragiona per complementarietà: il verde vince infatti sul rosso. In primo luogo, valuta l’imperfezione da coprire: odiosi brufoletti rossastri o couperose? Allora sì, il verde è la soluzione. Attenzione alla scelta della tonalità: deve essere un verde molto soft, perché poi dovrai ricoprirlo attraverso un fondotinta color pelle o un correttore nude. Quindi, valuta bene. Per questa colorazione, suggerisco di preferire uno strumento in formato penna, per evitare sprechi di prodotto e calibrare l’intensità. Il beige è il correttore neutrale, utile per i puntini sottopelle o per camuffare qualche macchiolina quasi invisibile: di certo non sarà sufficiente a coprire le occhiaie. Utilizzatelo in combo con il fondotinta per enfatizzare il contouring e creare una tonalità diversa, oppure sarà utile unito agli altri correttori per andare a uniformare il vostro incarnato. Per gli aloni più pigmentati, dai toni violacei è perfetto il correttore giallo, li neutralizzerà in un battito di ciglia, ma purtroppo non andrà ad annientare le occhiaie scure, quelle tendenti al blu. In questo caso il colore vincente è l’arancio o tutti quelli dalle sfumature del pesca. Qualcuna si starà chiedendo come coprire le discromie aranciate che fanno capolino sulla pelle, beh in questo caso bisogna optare per il lilla. Stesso discorso fatto per il verde: la tonalità deve essere il meno intensa possibile, altrimenti dovrai faticare per riportarla al tuo colore di pelle naturale. Sfumalo bene, perché è utile anche per rinfrescare la pelle e di conseguenza lo sguardo, che apparirà molto più riposato.

Ti mostro la ruota dei colori, eccola qua.

correttore

Facciamo un riepilogo: il verde è il colore perfetto per neutralizzare le occhiaie viola, oppure la couperose, o guance che tendono ad arrossarsi o brufoli. Il lilla/viola va a contrastare il giallo, si può utilizzare sulla palpebra per eliminare l’effetto giallognolo. Il giallo invece va a camuffare le occhiaie viola. Se mischiato con un po di arancio, diamo maggior luminosità alla pelle. Il color arancio albicocca è perfetto per neutralizzare le occhiaie violacee.

Mi raccomando di sperimentare e provare, non comprare solo un prodotto, magari per raggiungere il colore perfetto, hai bisogno di 2 o magari 3 tonalità. Inoltre, cosa importante, non puoi utilizzare lo stesso correttore che hai per l’inverno anche per il periodo estivo. Il colore della pelle abbronzata ovviamente ha un colore differente.

Non avere paura di sperimentare, perché è proprio quello che devi fare per trovare quello più adatto a te.

L’obiettivo, come quello del fondotinta, è sempre avere il miglior risultato con meno prodotto possibile.

Se metti troppo correttore, e hai più di 20 anni, dopo 10 minuti vedrai che sarà tutto nelle rughette, con un risultato ancor peggiore di vedere le occhiaie

Altro errore è quello di mettere il correttore sotto tutto l’occhio, o di mettere 2kg di prodotto! Inutile mettere tanto prodotto perché andrà tutto nelle pieghe.

Dove va messo il correttore?

Il correttore corregge una discromia e quindi va usato solo dove serve. Va messo solo nell’angolo interno per correggere l’ombra e sfumare verso l’esterno. Oppure sul singolo brufolo o la macchia.

Mi raccomando, se ne hai messo troppo, tampona la parte. Un piccolo segreto, se il tuo correttore è troppo coprente, puoi diluirlo con un po’ di fondotinta fluido leggero oppure puoi aggiungere un prodotto idratante. Anche se in realtà la cosa migliore, se non sei del settore, è quella di prendere un prodotto e non toccarlo, perché rischi di modificare troppo la formula.

Come si mette il correttore?

Meglio la spugnetta del pennello, oppure le dita, perché vanno a pressare bene il prodotto sulla pelle, e lo distribuiscono in maniera uniforme.

Picchiettare bene il prodotto e mettere una cipria HD molto leggera, meglio con un sottotono giallo.

Non va presa una cipria stop shine, ma una cipria idratante e vedrai che con una cipria HD di buona qualità non avrai segni tra le pieghe. La cipria stop shine va utilizzata solo sulla zona T.

Ti riepilogo tutti i 5  passaggi!

  1. idrata bene la pelle
  2. metti fondotinta e lasciare asciugare
  3. cerca il correttore giusto tra texture e colore in base alla zona da coprire
  4. Ricorda che se non hai 20 anni, devi applicare poco correttore
  5. Procurati, per fissare il correttore, una cipria HD non stop shine

 

Ti è piaciuto l’articolo? Se si condividilo con le amiche!

Ti ho preparato anche un video tutorial completo su Come mettere il correttore e scegliere la giusta texture.